#milanodentro, 5 maggio. Oltre 250 persone al lancio della campagna elettorale di Daniele Nahum

By 0 Comment
Stefano Boeri e Daniele Nahum

Nahum-jamaica-discorsoMilano 5 maggio, Bar Jamaica, Brera, #milanodentro. Un locale topico, nel cuore della città, è il luogo che è stato scelto da Daniele Nahum, già responsabile Cultura del Pd di Milano e Provincia, per presentare la sua campagna elettorale come candidato al Consiglio comunale di Milano. Ad affiancarlo e sostenerlo in prima persona, nomi di spicco della cultura e della politica: l’architetto e urbanista Stefano Boeri, già assessore alla Cultura del Comune di Milano, Andrée Ruth Shammah, regista e direttrice del Teatro Franco Parenti, Milly Moratti, a sua volta NAHUM-JAMAICA balzanicandidata per il Consiglio comunale nella lista del Pd, Sergio Scalpelli, manager e da sempre attivo nello scenario politico milanese, per anni responsabile della Casa della Cultura. Con loro Ferruccio Patti, vicepresidente di Confesercenti e presidente dell’associazione commercianti di via Vigevano (consigliere uscente di Zona 6), Federico Gordini, imprenditore del settore food e vicepresidente della Confcommercio-Giovani, e Ruggero Gabbai consigliere comunale uscente del Pd e presidente della Commissione Expo.

“Che dire… sono davvero stupito e sorpreso dal vostro affetto – ha commentato a caldo Daniele Nahum – Eravamo NAHUM-JAMAICA Shammahpiù di 250 persone per l’apertura della mia campagna elettorale! Ringrazio tutti i presenti e gli amici Stefano Boeri, Andrée Ruth Shammah, Sergio Scalpelli, Milly Moratti, Federico Gordini, Ferruccio Patti, Maryan Ismail e Ruggero Gabbai per i loro interventi a sostegno della mia candidatura. Infine un ringraziamento speciale a Francesca Balzani che è venuta a salutarci! Ora tutti uniti per fare vincere il centrosinistra!”.

Vicepresidente della Comunità Ebraica di Milano, e per tre anni NAHUM-JAMAICA IsmailPresidente dell’Ugei (Unione Giovani Ebrei d’Italia), Daniele Nahum, con i suoi 33 anni, è uno dei più giovani candidati per il Consiglio comunale.

Nel corso della serata ha illustrato i punti salienti del suo programma elettorale: dal potenziamento di servizi essenziali come gli asili nido, anche attraverso soluzioni innovative di collaborazione fra pubblico e privato, alle problematiche relative all’esercizio pacifico e tollerante della libertà di culto, all’individuazione di spazi adeguati per le imprese artigianali (start up e tradizionali), all’inserimento dei NAHUM-JAMAICA 87 Millyprofughi in attività socialmente utili, alla valorizzazione delle aree agricole urbane attualmente abbandonate. Infine, tutt’altro che fanalino di coda in termini di importanza, una strategia di agevolazione e semplificazione delle iniziative culturali e musicali, sulla scia dell’esperienza dello Sportello manifestazioni di Expo.